Sicurezza
L'idrogeno è una sostanza altamente infiammabile che può dare origine ad incendi.
Se rilasciato in ambienti confinati può dare origine ad atmosfere sottoossigenate (rischio asfissia).
Il rischio di esplosività si può verificare solo in ambienti confinati non adeguatamente ventilati.
Il gas, essendo più leggero dell'aria, tenderà comunque a stratificarsi nelle zone alte di un locale, dove però possono essere presenti pericolose sorgenti di innesco (lampade, connessioni elettriche, ecc.).


Molto schematicamente, le tipologie di rischio legate all'idrogeno sono tre:
  • fisiologico: congelamento, asfissia, difficoltà respiratorie;
  • fisico: cambiamenti di fase, guasto nei componenti, infragilimento
  • chimico: ignizione, incendio, esplosione.


Scarica le precauzioni e consigli di Assogastecnici per un impiego sicuro dell'idrogeno
Scheda sicurezza idrogeno gassoso.pdf

Visita la sezione "Sicurezza" sul sito Assogastecnici